9FM16 - MELO -ZITELLA-

Spedizione da ottobre 2019

Questa antica varietà di origine abruzzesemolisana deve il suo nome alla sua maturazione tardiva ed alla sua elevata serbevolezza. La buccia è color giallo con sfumature rosse e sottile, la polpa è di colore bianco dolce, croccante, succosa e aromatica e leggermente profumata. La raccolta avviene ad ottobre e si conserva per tutto l'inverno.

Impollinatore: Regina delle Renette

Altezza della pianta alla fornitura : 150/180 cm circa

Elementi prodotti raggruppati
Confezione  Prezzo
1 pianta di 2 anni in vaso
24,00 €

Impollinazione
I meli  risultano autosterili e quindi non fruttificano o fruttificano scarsamente, se non a seguito dell’impollinazione incrociata con una varietà specifica. Le condizioni ideali affinchè possa avvenire una corretta impollinazione:

- tenere conto del vento dominante nel caso di impollinazione anemofila ( impollinazione tramite vento)

- nel caso di impollinazione entomofila ( tramite insetti pronubi) consigliamo distanze non superiori a 20 metri

A sua volta l'impollinatore per fruttificare  ha bisogno della pianta che ha impollinato ( ad esclusione dei casi in cui sia una pianta autofertile) .

Piantumazione pianta in zolla-vaso
Le piante in zolla vaso rispetto alla radice nuda danno maggiore garanzia di attecchimento questo perché vengono prelevate dal terreno di produzione lasciando integre e senza rischio di disseccamento le radici di dimensioni inferiori che svolgono la gran parte della funzione di assorbimento di nutrienti del terreno. La pianta che riceverete si presenterà con uno telo colorato che avvolge il vaso e fa si che la pianta non fuoriesca da esso ed un telo di juta biodegradabile che trattiene la zolla ed avvolge l'apparato radicale. Preparate una buca larga 40x40 cm e profonda 30-40 cm. Per la messa a dimora dovete eliminare il telo colorato potendo così togliere la pianta dal vaso, dopodiché posizionate la pianta nella buca in modo tale che il punto di innesto rimanga fuori terra . Slegate solamente il nodo che trattiene il telo di juta al tronco della pianta senza toglierlo perché provocherebbe la rottura della zolla. Ricoprite la zolla con la terra del campo, magari miscelandola ad un concime organico, in maniera tale che l'innesto rimanga fuori terra creando una sorta di conchetta .Bagnate quest'ultima con circa 20 litri di acqua in maniera tale che la terra aderisca alla zolla senza che rimangano bolle d'aria.

Epoche di piantumazione
Possibilmente conviene eseguire la piantagione dei fruttiferi nel tardo autunno, cioè nei mesi di novembre e dicembre (prima dei geli), anche se è comunque possibile la piantagione in tempi successivi in pieno inverno in assenza di terreno gelato. Altro periodo utile alla piantagione è febbraio – marzo o al massimo fino a metà aprile. Solo se le piante sono state precedentemente coltivate in vasi, la piantagione può effettuarsi anche nei mesi successivi, con le dovute cautele e mantenendo integro il pane di terra. Le piante da frutto crescono bene nei terreni di buona fertilità, profondi e permeabili. Se invece i terreni sono molto argillosi e piuttosto compatti è opportuno provvedere a drenarli in profondità.

NB .Le epoche di maturazione di tutte le piante da frutto possono anticipare o ritardare anche di una settimana o più, a seconda dell'esposizione e del clima.