1689 - OKRA (GOMBO) - Abelmoschus aesculentus

Disponibile Disponibile

L'Okra o Gombo è una pianta coltivata in tutti i paesi caldi e ben si adatta alla coltivazione nel nostro Paese; la semina in pieno campo o il trapianto delle piantine deve avvenire con temperature medie di 16°C.

Si tratta di un parente dell’ibisco e della malva, ed infatti i suoi fiori sono bellissimi e molto ornamentali. I suoi frutti si sviluppano dopo la fioritura e vanno raccolti quando il baccello è tenero, (se il frutto si ingrossa diventa coriaceo e non adatto al consumo).  Il bacello viene solitamente cucinato come verdura. Ottima cruda in insalata, cotta al vapore o saltata in padella per piatti etnici o ancora fritta e sottaceto. Contiene molte vitamine (A, C, B6), calcio, zinco, potassio e acido folico.

Elementi prodotti raggruppati
Confezione  Prezzo Qtà
Confezione da 1 cartoccio ( 10 gr. )
1,80 €
- +
Confezione da 50 gr.
2,50 €
- +
Confezione da 100 gr.
3,90 €
- +
Confezione da 250 gr.
7,50 €
- +
Confezione da 500 gr.
12,50 €
- +
Confezione da 1 kg
22,00 €
- +

Famiglia: Malvacee

Semina: in primavera al coperto interrando i semi superficialmente con terriccio soffice; la distanza ideale tra le file è di 70 cm, mentre sulla fila può essere di 40cm o anche inferiore. In pieno campo dalla tarda primavera.

Trapianto: quando la temperatura si stabilizza sui 16°C

N. semi per g: 15/18

Semi in g/100 m² di coltura per trapianto: 70
Essendo una pianta d’origine tropicale teme decisamente climi rigidi e gelate. E’ molto importante che sia esposta al sole perché possa arrivare a maturazione. L’okra è una coltivazione semplice e poco impegnativa, la pianta si sviluppa rigogliosa, con fusto robusto e non richiede quindi alcun sostegno. In genere il ciclo colturale è di 75-90 giorni.