8E152 - MIRTILLO ROSSO AMERICANO ‘CRANBERRY’

Disponibile Disponibile

Il mirtillo ‘Cranberry’ cresce bene e fruttifica abbondantemente in zone a clima invernale freddo e in terreni acidi; è una pianta sempreverde tappezzante e di buon valore ornamentale. Le grosse bacche rosse maturano in autunno; sono aromatiche e adatte per preparare marmellate ed altre confetture.


Elementi prodotti raggruppati
Confezione  Prezzo Qtà
8E150 - 1 pianta in vaso da 1,5 lt
8,00 €
- +
8E151 - 3 piante in vaso da 1,5 lt
22,00 €
- +
8E152 - 6 piante in vaso da 1,5 lt
43,00 €
- +

Il cranberry e' diffusissimo allo stato spontaneo in una vasta area dell'est del Nord  America dove  colonizza  estese aree sulle coste sabbiose e soprattutto  nelle    torbiere  e sui terreni paludosi.In particolare questo mirtilo è presente nel  Massachussets e più a sud  lungo tutta la fascia costiera fino alla penisola di Cape Cod e all'isola di Nantuchet  dove sono presenti delle immense distese di questi mirtilli che risaltano splendidamente   in autunno quando prendono colore le bacche costituendo un vero colpo d'occhio ; e questa visione viene  ancor più accentuata dal fatto che nello stesso momento nei boschi  le foglie  degli  aceri  e di  tanti altri alberi   prendono colore  assumendo la inconfondibile colorazione rossa autunnale.

Le caratteristiche

Il 'cranberry' è un piccolo arbusto sempreverde a vegetazione fitta e a rametti molto esili con foglioline assai minute che persistono d'inverno quando prendono un colore rossiccio.La fioritura  avviene nella tada primavera e i fiori sono assai  grandi di colore bianco -rosato ,di forma caratteristica appunto  a becco di gru.Le bacche prendono colore  nell'autunno  tra settembre e ottobre ;sono ovoidali,grosse cone una piccola ciliegia,  ma senza  nocciolo, di colore rosso brillante,con polpa succosa  e  di sapore molto gradevole e aromatico.La fruttificazione è molto abbondante  e l'effetto d'insieme è sorprendente per il l bel contrasto  dei  frutti assai grossi in raffronto alle foglioline assai minute e in quel  momento  di  un bel verde inntenso .Se non vengono colte e se non sono preda degli uccelli queste bacche persistono a lungo sulle piante  anche per tutto l'inverno  quando  il colore della  vegetazione diventa    verde rossiccio.Ogni cespuglio produce in medi 250-300 grammi di grammi di frutti.

La   coltivazione

Questo mirtillo è  estremamente   resistente  al freddo e molto rustico;resiste benissimo alle basse temperature e quindi è particolarmente adatto alla coltivazione nelle nostre regioni settentrionali e più in genere  nelle  località montane soggette ad inverni anche assai rigidi.Riesce bene solo  nei terreni sciolti, molto ricchi di humus, piuttosto umidi e decisamente acidi;la posizione ideale è quella  a  mezz'ombra,ma in condizioni ottimali di clima e di terreno  prospera benissimo anche in posti soleggiati. Nei vivai specializzati e anche nei centri di giardinaggio meglio riforniti si possono reperire giovani piante di  questo mirtillo allevate in vasetti e questo rendo quanto mai facile la piantagione che può effettuarsi a fine estate o  da marzo a  maggio  impiegando 6-8 piantine per metro quadrato. Questo mirtillo è una tipica pianticella tappezzante con vegetazione prostrata e con i rametti che radicano  bene quando vengono a contatto del terreno;Pertanto è opportuno preparare con cura  le aiole  lavorandolo   tutta la  superfice destinata  a  questa coltura.Almeno quando la natura del terreno preesistente non è già  quella ideale  è opportuno asportate 15-20 cm di terra per sostituirla con un terriccio preparato  appositamente.Se disponibile si può utilizzare un terriccio di palude o di torbiera  da migliorare opportunamente,ma  forse  conviene di più preparare  composto  uno  speciale  mescolando della  torba  minuta con corteccia finemente tritata, con   strame  di  aghi di pino o anche  segatura   aggiungendo del concime organico ben maturo o  del terriccio di lombrico. A  piantagione ultimata  è opportuno coprire tutto il terreno con una pacciamatura di corteccia così da assicurara una regolare conservazione dell'umidità   e per impedire la crescita di erbe infestanti. Questo mirtillo è di grande effetto decorativo  e adattissimo per  tappezzare il terreno  soprattutto nelle zone vocate a questa  coltura;è la pianta ideale per riverdire delle scarpate,per il sottobosco e per sottocoltura di azalee e rododendri,ma riesce bene anche in vasi o cassette sui terrazzi, in tal caso  solo per posizioni nettamente ombreggiateNelle grandi ed estesissime colture americane la raccolta delle  bacche viene effettuata in un modo del   tutto particolare  operando con speciali macchine che staccano i frutti dopo avera opportunamente allagato i campi ; ne consegue  che i mirtilli  essendo leggeri   galleggiano e così con facilità per mezzo di  speciali sbarramenti vengono indirizzati nei punti di .raccolta.

Il suo utilizzo

Le bacche del ' cranberry' si raccolgono solo quando sono ben mature tra settembre e ottobre o anche oltre,solo quando sono ben mature, ben saporite e ricche di componenti nutritivi.Già i popoli primitivi   conoscevano  i benefici effetti alimentari e curativi  di queste bacche  che utilizzavano in vari modi,crude o  associate a sciroppo di acero oppure assieme alle carni di selvaggina. Già in quei tempi i mirtilli rossi  venivano utilizzati per molteplici scopi;come pianta alimentare o aromatizzante,per curare  le ferite o le infezioni,come pianta beneaugurante.Recentemente queto mirtillo è stato sempre più  riscoperto e  valorizzato  da  buongustai ,  cuochi e  pasticceri come pianta alimentare e benefica per l'organismo. Le bacche si mangiano crude o essicate;si impiegano per preparare  succhi o bevande,torte e gelati,marmellate, confetture e squisite  salse e perfino per aromatizzare uno speciale vino.Si  possono  conservare fresche in frigorifero oppure si fanno essicare;il sapore  di questi mirtilli secchi è  squisitissimo  e ricorda quello dell'uva passa.Per quel loro sapore grtadevolissimo acidulo-aromatico costituiscono il contorno ideale per le carni,soprattutto per quelle arrostite.Al cranberry viene attribuito un effetto molto positivo per curare le affezioni delle vie urinarie e le infiammazioni renali. Per il notevole contenuto di vitamina C  e di sostanze antiossidanti il cranberry è molto efficace per rafforzare il sitema immunitario e per neutralizzare i radicali liberi.